Fare impresa Sicilia: contributo a fondo perduto fino al 90%

Fare Impresa Sicilia: contributo a fondo perduto fino al 90%

Con una dotazione da 26 milioni di euro e agevolazioni a fondo perduto fino al 90% dell’investimento, Fare Impresa Sicilia irrompe nello scenario imprenditoriale dell’Isola per incentivare la crescita e lo sviluppo della regione da parte di giovani imprenditori e donne imprenditrici.
Gli obiettivi che il bando persegue sono: far emergere una nuova generazione di imprenditori, favorire la nascita e la crescita di start up innovative, promuovere forme di autoimpiego e sostenere le politiche attive del lavoro.
Il 13 febbraio 2024 è stato approvato il decreto che proroga i termini di presentazione della domanda per richiedere le agevolazioni.

Fare Impresa Sicilia: soggetti beneficiari

Fare impresa Sicilia è un bando aperto sia ai giovani di età compresa tra i 18 e i 46 anni non compiuti e/o alle donne di qualsiasi età, residenti in Sicilia, sia alle micro e piccole imprese che abbiano almeno una sede produttiva o una stabile organizzazione con sede sull’Isola o che si impegnino a costituirla successivamente alla comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Le imprese non devono risultare attive da più di 36 mesi e, se costituite nella forma di società, devono avere una compagine sociale composta in maggioranza, almeno il 51%, da persone fisiche giovani e/o donne.

Progetti ammessi

I progetti imprenditoriali che possono essere ammessi alle agevolazioni del bando Fare Impresa Sicilia devono avere ad oggetto l’avviamento di una nuova attività o lo sviluppo di una già esistente perseguendo diversi obiettivi, nello specifico:

  • Fornire nuovi prodotti e/o servizi sul mercato in grado di differenziare l’impresa rispetto ai competitors;
  • Apportare cambiamenti su processi produttivi e/o di erogazione di servizi;
  • Ampliare il bacino di utenza;
  • Soddisfare esigenze culturali, sociali e sociosanitarie;
  • Valorizzare attività di ricerca e sviluppo.

Spese ammissibili

Per partecipare a Fare Impresa Sicilia deve essere previsto un programma di spesa tra € 50.000 e € 300.000. In questo programma, possono rientrare le seguenti voci di costo:

  • Opere edili aventi ad oggetto interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria connessa all’esercizio dell’attività economica promossa dal soggetto beneficiario nel limite massimo del 30% dei costi ammissibili;
  • Macchinari, impianti tecnologici, attrezzature e arredi nuovi di fabbrica;
  • Programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione nella misura inferiore al 15% delle altre spese;
  • Formazione specialistica svolta da terzi, entro il limite massimo del 7%.

LEGGI ANCHE

Credito d'imposta per gli investimenti nelle Zes:
le novità del decreto Sud

Forma ed entità dell'agevolazione

È previsto un contributo a fondo perduto fino al 90% del totale delle spese ammissibili, concesso a titolo de minimis. 

L’erogazione delle agevolazioni avviene a fronte della dimostrazione delle spese sostenute mediante bonifico sul conto corrente bancario o postale indicato dal beneficiario.

La richiesta di erogazione avviene mediante presentazione di stati di avanzamento lavori intermedi in numero non superiore a tre e ciascun Sal dovrà avere un valore unitario pari ad almeno il 20% del costo complessivo ammesso a finanziamento.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti alla newsletter di Ransomtax per ricevere tutte le notizie

Iter di presentazione della domanda

Per poter accedere al bando Fare impresa Sicilia, le domande devono essere presentate tramite la piattaforma messa a disposizione dal soggetto gestore, vale a dire Irfis.

Se in precedenza, si prevedeva che, a partire dalle 12:00 del 16 gennaio 2024 e sino alle 17:00 del 19 febbraio 2024, i soggetti interessati potessero registrarsi sulla piattaforma e, successivamente, dalle ore 10:00 del 20 febbraio 2024 e fino alle ore 17:00 del 27 febbraio 2024 potessero essere presentate formalmente le domande, con il decreto firmato il 13 febbraio 2024 tali termini sono stati prorogati.

Nello specifico, la registrazione sulla piattaforma potrà avvenire nel lasso di tempo tra le ore 12:00 del 16 gennaio 2024 e le ore 17:00 dell’11 marzo 2024. La presentazione vera e propria delle domande, invece, potrà essere effettuata dalle ore 10:00 del 12 marzo 2024 fino alle ore 17:00 del 19 marzo 2024.

a cura di Eleonora Trassari

Richiedi maggiori informazioni

Lascia i tuoi dati. Ti ricontatteremo per fornirti tutto il supporto di cui hai bisogno

SPECIALE ZES E AGRIVOLTAICO WEBINAR GRATUITO

X